Sconto semplice: cos'è, come si fa

 

Orologio accanto al denaro

Se hai un'azienda, è molto probabile che tu abbia mai sentito parlare del semplice sconto, una forma ampiamente utilizzata di finanziamento a breve termine, facile e veloce per chiunque.

Ma non tutti lo capiscono o lo hanno incontrato, quindi che ne dici di mostrarti di cosa si tratta, come usarlo e altri argomenti che dovresti conoscere?

Qual è lo sconto semplice

Soldi pagati utilizzando lo sconto semplice

Lo sconto semplice, come abbiamo accennato prima, è in realtà un modo per ottenere liquidità rapidamente. Può essere definito come uno strumento che si basa sulla sostituzione di un capitale futuro con un altro con scadenza più presente. Come? Applicazione della legge dello sconto semplice.

In altre parole, il denaro viene anticipato prima della scadenza per ottenerlo.

Ad esempio, immagina di avere un'azienda che ha lavorato per un'amministrazione. Come sapete, questi di solito non pagano immediatamente ma hanno qualche mese per farlo. Con quella fattura e un pezzo di carta in cui l'amministrazione ha confermato che stai per addebitare, puoi andare in banca e chiedere un semplice sconto per ricevere i soldi. Ma tutti i soldi? Non proprio. La banca, occupandosi di quell'attesa per ricevere il denaro, mette in futuro una serie di costi, che sono a tuo carico.

Se mettiamo le cifre, pensa che il conto è di mille euro. E tu vai in banca e ti dicono che, per fare un semplice sconto, possono darti, in quel momento, 900 euro. Significa che raccoglierai il resto più tardi? No, quei 100 euro di differenza sono quelli che la banca tiene per "darti i soldi" e attendi il pagamento del conto.

Caratteristiche dello sconto semplice

cronometro in esecuzione

Ora che hai visto esattamente cosa intendiamo per semplice sconto, ti chiariamo tutto meglio. E lo facciamo attraverso le caratteristiche di questo. Sono:

  • Addebitare le commissioni in anticipo. In realtà, la banca non ti paga l'intero totale, ma applica sconti per gli interessi che vengono prodotti.
  • Non puoi scegliere l'importo da addebitare. In realtà, l'intero importo viene anticipato per ottenere quella liquidità a breve termine.
  • Gli interessi sono completi. Per farvi capire meglio, se volete ricevere in anticipo qualcosa che andrete a riscuotere in due anni, gli interessi di quei due anni vi verranno addebitati direttamente con lo sconto semplice, anche se lo ottenete prima di tale scadenza. Pertanto, più è a lungo termine, maggiori saranno i costi che dovrai sostenere.

Come ottenere uno sconto semplice

Soldi ricevuti utilizzando lo sconto semplice

Il più delle volte, per incassare un semplice sconto deve essere accompagnata da titolo di credito. Senza di essa, pochissime banche, se del caso, anticiperanno l'importo del prestito.

A seconda del titolo che hai (perché in realtà ce ne sono di diversi), il modo in cui viene eseguito cambierà.

Tipi di sconto semplici

All'interno dello sconto semplice, dovresti sapere che ci sono due tipi che non possono essere confusi, soprattutto perché si riferiscono a capitali diversi. Quindi, abbiamo:

  • Sconto matematico o razionale semplice. È quello che si applica sempre al capitale iniziale.
  • semplice sconto commerciale. Chiamato anche bancario. In questo caso, il capitale a cui si applica è alla fine.

Ognuno di loro ha un modo di essere calcolato che vedremo in seguito.

Qual è la formula di sconto semplice

Vuoi sapere come si fa lo sconto semplice? Quindi prendi nota perché ti forniremo diverse formule a seconda che utilizzi quella matematica o quella commerciale.

Semplice formula matematica di sconto

Se quello che ti offre la banca è un semplice sconto matematico, allora quello che si applica è questo:

C0 = Cn / (1 + n i)

Dove:

  • C0 è il capitale iniziale.
  • Cn è la capitale finale.
  • n è il numero del tempo (sempre negli anni).
  • i è l'interesse applicato.

Facciamo un esempio. Immagina di andare con la fattura dei mille euro di cui abbiamo parlato prima a una banca. E che questo ti offre uno sconto del 9%. Non riscuoterai quella fattura per altri 6 mesi. Ma, se accetti la banca, dovrai farlo immediatamente. Applichiamo la formula.

Innanzitutto, dobbiamo convertire i mesi in anni. E anche la percentuale deve essere divisa per 100, ovvero 0,09.

Per quanto riguarda i mesi, sarebbe 6/12, che è 0,5.

Ora la formula:

Cn = 1000 / (1 + 0,5 0,09)

Cn = 956,94 euro

Questo è quanto ti pagherebbe la banca, il resto, cioè lo sconto semplice, fa prendere alla banca 43,06 euro.

D= Cn – C0

D= 43,06 euro

Semplice formula di sconto commerciale

Se ora, invece di applicare la semplice formula matematica dello sconto, ci dicono che applicheranno quella commerciale, allora cambia un po'. Non lasciate che i vostri occhi vi ingannino perché in realtà i segni qui cambiano. Da un lato, non dividiamo, ma moltiplichiamo. E, d'altra parte, tra parentesi non si aggiunge, ma si sottrae.

In definitiva, la formula sarebbe:

C0 = Cn · (1 – n i)

Seguendo lo stesso esempio di prima, abbiamo una percentuale del 9% (0,09) e 6 mesi (0,5 anni). E un importo finale di 1000 euro.

Poiché quello che vogliamo scoprire è quanto ci pagherebbe la banca in quel momento, applichiamo la formula:

C0 = 1000 · (1 – 0,5 · 0,09)

C0 = 955 euro.

Questo è quanto ti pagherebbe la banca. E il resto fino a mille, cioè 45 euro, verrebbe trattenuto dalla banca al tasso delle spese e degli interessi.

Come si può notare, in entrambi i casi la figura che si percepisce è simile, anche se con figure più grandi si nota un po' più di differenza. Tuttavia, è chiaro che ricevere liquidità in quel momento fa perdere soldi. Per questo molte volte, quando si parla di pagamenti a lungo termine, le aziende tendono a presentare budget più “gonfiati” per evitare questo problema poi con la banca e arrivare così a ricevere i soldi che davvero meritano per il loro lavoro.

Ora hai tutto per capire meglio cos'è lo sconto semplice e tutto ciò che lo riguarda.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.