Qual è il salario nominale e il salario reale

stipendio reale e nominale

Quando cerchiamo un lavoro uno dei questioni che di solito prendiamo in considerazione è lo stipendio; Si cerca che ciò sia coerente con il tempo investito, e le azioni svolte, tenendo conto anche della capacità del singolo di svolgere il lavoro in modo efficiente e che avvantaggia l'economia dell'azienda. Ora, davvero, quanto vale il nostro tempo? Quanti soldi dobbiamo guadagnare per coprire i nostri bisogni?

Uno dei dubbi più frequenti è conoscere il file differenza tra stipendio reale e stipendio nominalePertanto, di seguito spiegheremo in cosa consiste ciascuno e in che modo differiscono.

Qual è lo stipendio?

Prima di tutto, devi sapere che lo stipendio è il denaro che un lavoratore riceve, di solito periodicamente (di solito è mensile). Da questo puoi differenziare il salario nominale e il salario reale, che spiegherò di seguito:

Concetti di salario nominale e salario reale

Ci sono due termini per indicare lo stipendio che si ha, qui sorge la domanda sul perché sia ​​richiesto due mandati per lo stesso stipendio, poiché il fatto che siano due non significa che quei due stipendi siano percepiti, ma piuttosto questi termini servono ad indicare due fattori che sono considerati importanti dello stipendio; questi termini sono stipendio nominale e salario reale, Successivamente, verrà fornita una breve spiegazione di ciò in cui ciascuno di essi consiste.

Salario nominale

Calcolo dello stipendio nominale

Il termine salario nominale si riferisce al stipendio letteralmente espresso in denaro; È la somma di denaro che viene corrisposta al lavoratore per il lavoro svolto durante la giornata stabilita. Quando si fa riferimento al salario nominale non possiamo darci un'idea generale del livello o valore reale dello stipendio. Il valore reale di questo salario dipende interamente dal livello dei prezzi che corrispondono agli oggetti di consumo personale, anche dal valore dei servizi richiesti, nonché dal volume delle tasse, tra le altre spese comuni.

Attualmente, in quei paesi dove il sistema che governa l'acquisizione è il capitalismo, nonostante il verificarsi di un apparente aumento dell'espressione dei salari in termini di valore monetarioQuello che viene considerato come il salario reale che percepisce un lavoratore tende a diminuire a causa dell'aumento dei prezzi degli articoli che sono considerati articoli di uso comune, riferiti al consumo che un lavoratore fa per soddisfare i suoi bisogni; Questa diminuzione di valore è dovuta anche all'aumento della pressione fiscale, questo perché l'obiettivo dello Stato è che siano i lavoratori a sopportare tutto il peso che si genera a causa delle difficoltà economiche e del peso generato dalla carriera degli armamenti.

Al contrario, nelle società in cui il sistema è governato dal socialismo, l'aumento del salario nominale -soprattutto quando si riferisce alle categorie di lavoratori e dipendenti che percepiscono una bassa retribuzione-, quando è accompagnato dal Sconto dei beni di consumo di base per i lavoratori, quello che viene chiamato il salario reale di tutti i lavoratori è notevolmente aumentato. Una parte estremamente importante che costituisce questo è il complemento del salario nominale, che è fornito dai fondi dei consumatori sociali, che sono destinati a soddisfare le esigenze collettive di tutti i membri della società socialista. Le indennità concesse dallo Stato socialista e anche dalle altre organizzazioni sociali che vengono create per tali scopi, aumentano nel professionista un terzo del reddito percepito dai lavoratori. Man mano che la produzione sociale aumenta e allo stesso tempo la qualificazione dei lavoratori aumenta, i livelli salariali di lavoratori, impiegati e intellettuali si avvicineranno fino a rimanere ad un livello unico.

Stipendio reale

Grafico dei salari reali

Questa definizione si riferisce a salario espresso rispetto a mezzi di sussistenza e servizi di cui il lavoratore ha con il suo stipendio; Indica la quantità di articoli di consumo che il lavoratore è in grado di acquistare, nonché i servizi che un lavoratore può acquistare con il suo salario nominale (che è gestito nell'importo monetario che il lavoratore riceve). Il valore che può essere dato al salario reale dipende da diverse considerazioni, inserire alcuni di essi dipende dal file grandezza del salario nominale, un altro fattore è il Livello di prezzo che corrispondono ai beni di consumo e anche al livello dei prezzi dei servizi, la loro entità è determinata anche dal costo degli affitti dovuto alle tasse imposte ai lavoratori dai governi.

Nei paesi che sono governati dal capitalismo, ciò che di solito accade è che il costi dell'articolo e anche quello dei servizi, oltre agli affitti e alle tasse, sono in continua crescita. La lotta di classe che esiste in questi sistemi fa cambiare anche il salario nominale. È praticamente una legge del capitalismo che il salario reale del lavoratore comportarsi in modo tale che tenda a diminuire. In questi paesi che sono governati dal sistema capitalista, si verifica un fatto che incide notevolmente sul salario reale, l'automazione dei processi di fabbricazione e la produzione che viene effettuata, comporta il fatto di aumentare il numero di lavoratori e lavoratori che sono bassi qualificati e quindi questi lavoratori ricevere uno stipendio nominale basso che in una certa misura influisce negativamente sull'entità del salario reale.

Sebbene la lotta di classe faccia aumentare il salario nominale, la verità è che l'aumento del salario nominale non compensa realmente la diminuzione dell'entità del salario reale, poiché gli altri fattori che lo determinano, come i prezzi di gli articoli di consumo e le tasse che sono richiesti crescono più velocemente del salario nominale. In questo modo possiamo scoprire che la tendenza generale, nonostante il salario nominale in aumento, è quella di volta in volta il lavoratore è meno in grado di acquistare prodotti di consumo di base. Il modo in cui il governo o gli enti incaricati di criticare e regolamentare queste questioni calcolano lo stipendio medio reale dei lavoratori è in funzione non di gruppi specifici nella società, ma della somma dello stipendio dei lavoratori con lo stipendio dei lavoratori. Dipendenti ben pagati, aggiungendo quello dei dirigenti e degli amministratori dell'azienda, altri membri della società, indipendentemente dal fatto che il loro stipendio nominale sia basso o alto.

Sotto le amministrazioni governate dal socialismo, questo problema viene gestito in modo diverso perché lo stipendio non costituisce il valore della forza lavoro, questo significa che il Lo stipendio di un lavoratore non dipende dalla formazione di questo, ma piuttosto è correlato a fattori di qualità con cui vengono presentati i risultati del dipendente; Piuttosto, è rappresentativo dell'espressione in denaro della parte del reddito nazionale che corrisponde ai lavoratori e ai dipendenti di un'azienda o industria al fine di coprire i bisogni di consumo personale; Come accennato in precedenza, questo reddito nazionale è distribuito in base alla qualità del lavoro, ma anche alla sua quantità. Secondo la struttura del la produzione del sistema socialista avanza, il salario reale è in costante aumento. L'argomento è che il file il salario reale si basa sulla produttività del lavoro nell'economia nazionale. I lavoratori della società socialista hanno un complemento essenziale del salario, un complemento che si basa sui fondi di consumo sociale, che aumentano di un terzo il reddito reale dei lavoratori della società socialista.

Qual è la differenza tra il salario nominale e il salario reale?

Il modo migliore in cui possiamo differenziare e quindi essere in grado di interpretare le differenze tra i due tipi di salario, risiede nella loro natura. Mentre il salario nominale inciderebbe sulla parte numerica e quanti soldi riceviamo, il vero stipendio sarebbe più concentrato sull'ottenimento dei prodotti e quanti ne possiamo ottenere. Se la parte nominale (o numerica) ha la possibilità di essere scambiata con prodotti migliori o scambi migliori con altre valute, ha a che fare con le politiche monetarie di ciascuna zona. Quindi, sebbene il salario nominale sia la parte più diretta e più facile da interpretare, in realtà la parte importante è quanto possiamo farci (il salario reale). Per fare questo, vedremo le differenze più notevoli tra ciascuna e come l'inflazione finisce per influenzarle.

la differenza tra il salario nominale e il salario reale risiede nel potere d'acquisto

Potere d'acquisto, potere d'acquisto

Tra tutti, il più rilevante è il potere d'acquisto del dipendente. Ciò tende ad adeguarsi nel tempo e i movimenti del lavoro all'inflazione, il che si traduce in quanto segue:

  1. Salario nominale: È la parte numerica che governa. L'importo totale di denaro ricevuto. Ma questo non significa che ne abbiamo di più, dal momento che il denaro è uno strumento per acquistare prodotti. Se il prezzo dei prodotti sale e il nostro salario nominale è basso, potremo comprare poco. In questo caso, lo stipendio nominale è il valore riflesso sul libro paga, ad esempio 1.300 € al mese.
  2. Stipendio reale: Sarebbe la parte "fisica" del salario nominale, cioè la quantità di prodotti che possiamo acquistare. Una persona che 15 anni fa riceveva 1.300 euro e, ad esempio, continua a riceverne 1.300 oggi, il suo stipendio nominale non sarebbe né aumentato né diminuito. Tuttavia, l'inflazione e il costo della vita sarebbero aumentati, quindi con 1.300 euro oggi comprerei meno cose rispetto a 15 anni fa.

Per essere più precisi, negli ultimi 15 anni il tasso medio di inflazione nella zona euro è stato dell'1%. Ciò significa che in 15 anni il costo della vita è aumentato del 26%. Se una persona avesse ricevuto 1.300 euro 15 anni fa, con una spesa di 1.000 euro, avrebbe potuto risparmiare 300 euro al mese. Il suo vero stipendio gli ha fatto perdere tempo. Tuttavia, se il suo stipendio fosse mantenuto, oggi quello stesso costo della vita gli costerebbe 1.260 euro, quindi avrebbe potuto risparmiare solo 40 euro al mese. Il tuo vero stipendio in questo caso sarebbe molto stretto.

Come dovrebbero aumentare entrambi i salari

affinché lo stipendio nominale e lo stipendio reale siano uguali, l'aumento deve essere uguale a quello dell'inflazione

Ultimo ma non meno importante, è capire quanto dovrebbero migliorare i nostri stipendi per mantenere il nostro tenore di vita. In considerazione del fatto che lo stipendio reale è quello con cui definiamo l'ottenimento dei prodotti, indipendentemente dalla valuta utilizzata nel nostro libro paga, il nostro obiettivo è solitamente quello di mantenerlo o aumentarlo. Per scoprire se il nostro potere d'acquisto è migliorato, diamo un'occhiata all'inflazione.

Per mantenere lo stesso potere d'acquisto, cioè il salario reale, il nostro salario nominale dovrebbe aumento in linea con l'inflazione. Ciò implica che se l'inflazione su un anno è aumentata del 2%, anche il nostro salario nominale dovrebbe aumentare del 2%. In questo modo, il salario reale potrebbe essere mantenuto.

Un aumento del salario nominale al di sopra dell'inflazione porterebbe a un salario reale migliore perché il nostro potere d'acquisto aumenterebbe. Cioè, se l'inflazione per un anno fosse al 2%, fintanto che il nostro stipendio aumenta del 2% o più, miglioreremmo il nostro potere d'acquisto.

Affinché ciò avvenga, dobbiamo ricordare che quando parliamo di un aumento del salario nominale del 2%, dobbiamo considerare lo stipendio netto. Lo stipendio lordo potrebbe aumentare nella stessa linea dell'inflazione, del 2%. Tuttavia, questo aumento non potrebbe necessariamente riflettersi sullo stipendio netto se le detrazioni effettuate sul libro paga aumentano anche quando si entra in una fascia di imposta sul reddito diversa.

Conclusioni di stipendio nominale e stipendio reale

In conclusione, possiamo dire che il file lo stipendio nominale è la remunerazione che il dipendente riceve in cambio del proprio lavoro; d'altra parte, ciò che viene definito come il il salario reale è più strettamente correlato al costo dei prodotti e dei servizi necessari per soddisfare le esigenze.

In termini più economici, lo stipendio reale indica ciò che lo stipendio è in grado di acquistare, se il potere d'acquisto del lavoratore quando riceve il suo stipendio; Si evidenzia che questo tipo di salario è stato influenzato dall'inflazione, cioè da un aumento dei prezzi dovuto a fattori fuori controllo.
Per capire meglio la differenza tra l'uno e l'altro, la prima cosa che dobbiamo fare è definirli rigorosamente. Lo stipendio nominale è la quantità di denaro che un dipendente riceve, mentre lo stipendio reale è in relazione ai prezzi di prodotti e servizi.

La differenza principale e più importante è che il file il salario nominale può essere aumentato senza necessariamente aumentare il loro benessereCiò significa che sia i prezzi dei prodotti che dei servizi possono aumentare di più o nella stessa proporzione dei salari nominali. Per questo motivo è lo stipendio reale che fornisce in modo molto più efficace quello che vale veramente lo stipendio, cioè quello che il lavoratore può comprare con il suo stipendio.

Quando tutti i fattori si uniscono in modo che il file gli aumenti salariali reali sono considerati una buona notiziaÈ buono perché significa che il lavoratore può acquisire più prodotti e servizi che soddisfano i suoi bisogni; se invece cade significa che hanno meno potere d'acquisto, e quindi la loro capacità di soddisfare i loro bisogni diminuisce.

Hai dubbi su quale sia lo stipendio base? Vi diciamo:

Lo stipendio base di un lavoratore è l'insieme degli importi economici che vengono corrisposti a un dipendente. Questi possono essere monetari o non monetari.
Articolo correlato:
Tutto quello che devi sapere sullo stipendio base

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

3 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Davds- Software per salari e stipendi suddetto

    E può sorgere la domanda su quanto sia la cosa più appropriata e corrispondente da dare al lavoratore.
    La tabulazione degli stipendi sulla base di dati e confronti che riescono a darci le informazioni corrette per soddisfare le esigenze del dipendente riguardo alla propria posizione lavorativa può essere facilitata anche di molto con gli strumenti digitali, per effettuare un pagamento più equo dei propri servizi.

    1.    Susana Maria Urbano Mateos suddetto

      Ciao Davds, qui in Spagna gli stipendi vanno da contratti collettivi, a seconda del lavoro che svolgi, sei in convenzione e hai uno stipendio minimo, d'altra parte il datore di lavoro può darti lo stipendio che desideri, ma non può essere fermato il tuo accordo. L'ideale è quello che dici, ma siamo ancora vicini a quel sistema, almeno qui. Saluti e grazie per il contributo.

  2.   Itzel - Tabulatore degli stipendi suddetto

    Grazie per l'articolo, trovo molto interessante il modo in cui viene affrontato l'argomento. Vorrei dirti che ho letto diversi articoli sull'argomento e questo è quello che mi è piaciuto di più. Congratulazioni, apprezzo il tempo che hai impiegato per scriverlo.