economie di scopo

le economie di scopo creano nuove linee di business

Le "economie di portata" possono anche essere chiamate "economie di portata", quindi se ne hai sentito parlare, si tratta della stessa cosa. Questo tipo di operazione è l'ideale quando un'azienda ritiene più redditizio produrre più prodotti oltre all'originale per cui ha lavorato. È una forma di risparmiare sui costi vendendo più quantità rispetto a quello che è stato pianificato e stabilito.

Successivamente, vedrai di cosa si tratta veramente economie di scopo con esempi di loro. Potrai anche identificare diverse aziende che oggi praticano questa filosofia aziendale. A mia volta, a seconda del settore a cui appartieni, spero di poterti guidare o ispirarti con una nuova idea in cui puoi trarre vantaggio da questo modo di lavorare. L'idea qui è di ottenere di più con meno. La produzione è normalmente legata al settore in cui l'azienda è dedicata.

Cosa sono le economie di scopo?

sfruttare le risorse proprie è essenziale per un'economia di scopo

La teoria più accreditata sulla necessità di creare economie di scopo è la seguente: «quando un'impresa realizza produrre 2 o più prodotti correlati, con costi economici e margini di tempo inferiori rispetto a quelli prodotti da due aziende indipendentemente. In altre parole, l'idea è quella di sfruttare le infrastrutture già realizzate per produrre uno o più beni quando possono essere correlati all'attività dell'impresa.

Quando l'azienda ha la possibilità di diversificare e Espandi le tue linee di produzione senza che ciò rappresenti un costo aggiuntivo. Questo modo di lavorare può essere presente in molti luoghi e settori, dall'industria automobilistica, alla logistica, al tessile, alle agenzie, ecc. Questo non significa che qualsiasi azienda possa realizzarlo, alla fine potrebbero esserci delle normative a seconda del settore che impediscono loro di dedicarsi ad altro. Né va confusa con le economie di scala, dove una posizione dominante deriva dall'alto volume degli ordini e quindi dai prezzi più bassi, ma impegnandosi sempre nella stessa attività.

Da non confondere con le economie di scala

Le economie di scala possono essere facilmente confuso dalla loro parola con economie di scopo. In quelli di scala si parla di aziende molto grandi o di aziende che, per le loro dimensioni, ottengono un vantaggio per il grande volume di ordini che hanno. Questo a sua volta riduce i costi dei materiali e sono in grado di rimanere in attività grazie ai prezzi estremamente bassi.

Ad esempio, un'azienda che si dedica alle economie di scala è la catena di supermercati Walmart. Comprano quanti più prodotti possono negozia prezzi più bassi con i tuoi fornitorisì Di conseguenza, possono conquistare la fidelizzazione dei loro clienti avendo gli stessi prodotti con maggiori risparmi.

Esempi di economie di scopo

Google ha più linee di attività che lo rendono una grande economia di portata.

Le economie di scopo consentono alle aziende di ampliare il proprio catalogo prodotti. Ciò si ottiene quando l'azienda assume efficientemente i suoi processi di produzione, logistica e distribuzione. Oggi possiamo trovare questa metodologia in molte aziende come:

  • Volkswagen. L'azienda automobilistica è stata in grado di adattarsi a un mercato in evoluzione. Attraverso acquisizioni e forti economie di scopo, il gruppo è riuscito a crescere fino a 12 marchi di veicoli in totale. Tra i più conosciuti possiamo trovare Audi, Seat, Skoda e persino Porsche.
  • Google. Noto per essere uno dei motori di ricerca più utilizzati, Google, o meglio, la sua società madre Alphabet, opera con diverse società e la sua economia di scopo è altamente efficiente. Non solo la programmazione, ma anche il robotica, ricerca, orologi, smartphone, sono solo alcuni dei loro prodotti e servizi.
  • KraftHeinz. Conosciuto per il suo gustoso ketchup, Kraft Heinz è noto per le sue numerose salse. Infatti l'utilizzo di tutta la sua filiera produttiva la rende un'ottima azienda capace di combinare per produrre dal sugo dal pomodoro Orlando, alle salsicce Oscar Mayer. Sono sicuro che quest'ultimo avrà lasciato più di una persona confusa.

Vantaggi e svantaggi delle economie di scopo

le economie di scopo consentono di aumentare i profitti e rimuovere i rischi di fallimento

Tra i principali vantaggi abbiamo trovato un migliore Economia e finanza della compagnia. Guadagnando più ritorni e più volume dai tuoi fornitori, la tua salute finanziaria migliora. Anche il maggiore utilizzo di macchinari, risorse e processi aiuta l'attività dell'azienda a non diminuire, ma ad aumentare. Ciò a sua volta riduce il rischio di fallimento, poiché nuovi segmenti sono stati incorporati nell'attività.

Tuttavia, tra gli svantaggi il più comune è che l'efficienza della gestione viene persa. Quando si ampliano prodotti e produzioni, non bisogna dimenticare di rafforzare la parte preposta alla gestione aziendale. Allo stesso tempo, è possibile perdere i principi su cui si basava l'azienda, dal momento che non dimenticare che la quantità non sempre significa qualità. Questa possibile riduzione della qualità dei prodotti potrebbe intaccare la reputazione dell'azienda, portando ad una perdita di clienti.


Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.